Nuova tappa a Bari per WE – Words of Europe

Meglio matti che corti - aperte le iscrizioni!

Proiezione nell’ambito del progetto WE - Words of Europe

Il diritto al futuro dopo il carcere

Un’altra tappa per WE – Words of Europe, progetto finanziato dalla Commissione Europea per l’incoraggiamento e la promozione delle nuove elezioni europee del 2024. 

Sabato 4 maggio presso l’Officina degli esordi di Bari si è tenuto un incontro sul tema della giustizia riparativa e reinserimento nella società. Un dialogo vivo su problematiche e speranze, anche alla luce della visione del nuovo film di Vito Palmieri, La seconda vita, già in concorso al Bif&st 2024.  

Dopo la proiezione c’è stato un attento e acceso dibattito moderato da Roberto Roversi, presidente di UCCA, e Gemma Mercurio, dirigente Arci Bari.  

Le prossime tappe del progetto WE – Words of Europe saranno a Napoli il 10 e il 11 maggio, e ancora a Carbonia il 17 e il 18 maggio. 

Sito ufficiale consultabile qui: https://www.wordsofeurope.eu/

Meglio Matti Che Corti 2024 – aperte le iscrizioni!

Meglio matti che corti - aperte le iscrizioni!

Meglio matti che corti - aperte le iscrizioni!

Il concorso per raccontare il mondo della salute mentale attraverso un cortometraggio.

Giunto alla decima edizione, il concorso di cortometraggi Meglio matti che corti si conferma uno degli appuntamenti più attesi di Màt – Settimana della Salute Mentale in programma a Modena a novembre 2024

L’obiettivo del progetto è promuovere una cultura di inclusione, di sensibilizzazione e di lotta al pregiudizio, indagando il mondo della salute mentale e le storie di chi lo vive. Quale modo migliore di utilizzare il linguaggio cinematografico per dar voce ai cittadini e a tutti gli operatori che ogni giorno si impegnano per ridurre la sofferenza e migliorare la qualità di vita di chi accede ai servizi?

La proiezione dei titoli selezionati e la loro premiazione si terrà venerdì 15 novembre presso il Cinema Astra all’interno del Modena Viaemili@docfest.

Come ogni anno, saranno assegnati due premi:
Premio Giuria Tecnica ‘Vittorio Saltini’: € 500,00
Premio Giuria Popolare: € 200,00

Per iscriversi e approfondire cliccare qui

Food for profit

Food for profit

Food for profit ​

Un film di Giulia Innocenzi e Paolo D'Ambrosi

Food for Profit è il primo documentario che mostra il filo che lega l’industria della carne, le lobby e il potere politico. Al centro ci sono i miliardi di euro che l’Europa destina agli allevamenti intensivi, che maltrattano gli animali, inquinano l’ambiente e rappresentano un pericolo per future pandemie.

In questo documentario investigativo con approccio cinematografico, Giulia Innocenzi e Pablo D’Ambrosi ci guidano in un viaggio illuminante e scioccante in giro per l’Europa, dove si confronteranno con allevatori, multinazionali e politici. Con loro una squadra di investigatori che ha lavorato sotto copertura negli allevamenti dei principali paesi europei, svelando la realtà che si cela dietro le eccellenze della produzione di carne e formaggio. A Bruxelles, un lobbista è riuscito a portare con sé una telecamera nascosta là dove le decisioni vengono prese, raccogliendo informazioni sconvolgenti.

Il film è distribuito in Italia da Mescalito Film e ed è disponibile a un prezzo ridotto per tutti i circoli ARCI

Per prenotazioni e info, contattare: matrincucci@arcinazionale.itinfo@ucca.it.

Afrin nel mondo sommerso

Afrin nel mondo sommerso

Afrin nel mondo sommerso

Un film di Angelos Rallis

AFRIN nel mondo sommerso è un film di Angelos Rallis del 2023. 

Girato in cinque anni, partendo dalle selvagge isole delBrahmaputra, ormai quasi scomparse, arrivando fino a Dhaka, la città più sovrappopolata e inquinata del Bangladesh, “Afrin nel mondo sommerso” è la storia di un’orfana di 12 anni, gettata troppo presto nell’età adulta. Nel film, lo stile naturalistico della vita reale è volutamente sfumato e arricchito con elementi di
fantasia, per ottenere una narrazione più poetica e potente.”

Una distribuzione The Piranesi Experience con il patrocinio di Amnesty International, WWF Italia, Legambiente, Greenpeace Save The Children. Promossa da UCCA/Arci.

Il tour di lancio del film è previsto dal 14 al 24 Aprile 2024 con la presenza del regista Angelos Rallis e della protagonista Afrin Khanom.

4 Aprile 2024
NAPOLI
ORE 21.00 – CINEMA POSILLIPO (Alla presenza del regista)
Scopri di più


15 Aprile 2024
POLIGNANO A MARE (BA)
ore 20.00 – CINEMA VIGNOLA (Alla presenza del regista)
Scopri di più


15 Aprile 2024
BARI
ore 21:00 – CINEMA SPLENDOR (Alla presenza del regista)
Scopri di più


16 Aprile 2024
MESSINA
ore 21:00 – CINEMA LUX / DON ORIONE (Alla presenza del regista)
Scopri di più
 

17 Aprile 2024
CEFALÚ (PA)
ore 19:00 – CINEMA DI FRANCESCA (Alla presenza del regista)
Scopri di più
 

17 Aprile 2024
PALERMO
ore 21:00 – MULTISALA AURORA (Alla presenza del regista)
Scopri di più
 

18 Aprile 2024
CATANIA
ore 19:00 – MULTISALA KING (Alla presenza del regista)
Scopri di più
 

19 Aprile 2024
VERONA 
ore 19:00 – MULTISALA RIVOLI (Alla presenza del regista)
Scopri di più


19 Aprile 2024
MANTOVA 
ore 21:00 – CINEMA MIGNON (Alla presenza del regista)
Scopri di più
 

21 Aprile 2024
CARPI (MO)
ore 16:00 – MULTISALA SPACE CITY (Alla presenza del regista)
Scopri di più


21 Aprile 2024
BOLOGNA
ore 21:00 – CINEMA ORIONE(Alla presenza del regista)
Scopri di più


22 Aprile 2024
TORINO 
ore 20:00 – CINEMA MASSIMO (Alla presenza del regista e del cast)
Proiezione evento all’interno della PLANET WEEK G7
Scopri di più
 

22 Aprile 2024
MONTEBELLUNA (TV) 
ore 19:30 – CINEMA ITALIA EDEN (In collegamento con il regista)
Scopri di più
 

23 Aprile 2024
MILANO
ore 20:00 – MULTISALA CITY LIFE ANTEO (Alla presenza del regista e del cast)
Scopri di più
 

23 Aprile 2024
BRESCIA
ore 21:00 – CINEMA NUOVO EDEN (Alla presenza del regista e del cast)
Scopri di più
 

24 Aprile 2024
ROMA
ore 21:00 – CINEMA FARNESE (Alla presenza del regista e del cast)
Scopri di più

Previsto ingresso ridotto per soci Arci con tessera.

Sabir 2024 – festival diffuso delle culture mediterranee

Sabir 2024 - festival diffuso delle culture mediterranee ​

Sabir 2024 - festival diffuso delle culture mediterranee

18, 19 e 20 aprile a Prato

Dieci anni fa, un anno dopo la tragica strage di Lampedusa del 3 ottobre 2013, nasceva il Festival Sabir, per dare voce a quel Mediterraneo che non vuole arrendersi alle morti di frontiera e alla criminalizzazione dell’immigrazione. Sabir, la lingua comune dei marinai del mediterraneo fino all’inizio del secolo scorso, oggi richiama la necessità di ricostruire un linguaggio comune, a partire dalla società civile.
 
Dopo le tappe di Lampedusa (2014), Pozzallo (2016), Siracusa (2017), Palermo (2018), Lecce (2019 e 2021), l’edizione online del 2020, Matera (2022) e Trieste (2023), festeggiamo il decimo anniversario con due eventi speciali. Ci troveremo a Prato, dal 18 al 20 aprile, e poi a Roma, dal 10 al 12 ottobre.
Il Festival Sabir a Prato sarà dedicato principalmente alle questioni nazionali, con un focus su lavoro e cittadinanza, esplorando le prospettive delle politiche di ingresso e soggiorno per le persone di origine straniera nel nostro Paese.
 
Anche in questa edizione le giornate saranno animate da presentazioni di libri, mostre cinema e musica; dialoghi tra artist3 e chi, parte delle nuove generazioni di italian3, costruisce nuovi immaginari tentando di ribaltare la prospettiva in una società attraversata da continue trasformazioni sociali e culturali. Crediamo che il Festival Sabir possa ancora rappresentare uno spazio di convergenza di esperienze e buone pratiche della società civile e delle comunità locali, continueremo a cercare insieme chiavi di interpretazione utili e non banali, per progettare il nostro comune futuro. 
 
Il programma completo è consultabile qui
 
 

L’anteprima del festival sarà il 4 aprile con la proiezione di AGÀPE alle ore 21.15 a Cinema Terminale.  

La proiezione sarà introdotta da Filippo Miraglia, responsabile immigrazione Arci nazionale e Simone Mangani, assessore del Comune di Prato con delega alla Cultura e all’Immigrazione.

Il documentario raccoglie testimonianze raccolte tra il 2020 e il 2023 nell’isola di Lesbo, nella Repubblica di Cipro e nella Repubblica Turca di Cipro del Nord, tra i luoghi di primo approdo per chi decide di entrare in Europa.

Dopo la proiezione interverranno Camilla Silotti di A Buon Diritto e i registi Velania A. Mesay e Tomi Mellina Bares.

Il 18 aprile alle 21.15 c’è la proiezione di Persepolis di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud al Cinema Terminale

Vent’anni di storia visti con gli occhi di una piccola iraniana che cresce, cambia, capisce, scopre la storia della propria famiglia e del proprio paese mentre il popolo insorge contro lo Scià, vede una rivoluzione e poi una guerra, soffre, emigra, ritorna nell’Iran degli ayatollah ormai adolescente, quindi scappa di nuovo, stavolta in Francia dove diventa una grande disegnatrice. Marjane Satrapi traduce in raffinate animazioni in bianco e nero la sua autobiografia a fumetti, raccontando con disincantata ironia il suo viaggio dall’infanzia all’età adulta e la sua ricerca di libertà.

Il 19 aprile alle 21.15 c’è la proiezione di Bye bye Tiberias di Lina Soualem al Cinema Terminale

A vent’anni Hiam Abbass lascia il suo villaggio natale in Palestina per inseguire il sogno di diventare attrice in Europa, lasciandosi alle spalle la madre, la nonna e sette sorelle. Trent’anni dopo, la figlia e regista Lina torna con lei al villaggio natio e si interroga per la prima volta sulle scelte coraggiose della madre, sul suo esilio e sul modo in cui le donne della famiglia hanno influenzato la loro vita. Attraverso un gesto filmico intimo e aggraziato, Soualem combatte l’oblio e rivendica il patrimonio personale, storico e visivo da lei ereditato. Rielaborando la storia familiare diventa così possibile cogliere e conservare le immagini di un mondo che sta rapidamente scomparendo; immagini che sono la prova di un’esistenza negata. A cavallo tra passato e presente, Bye Bye Tibériade accosta immagini di oggi, filmati di famiglia degli anni Novanta e archivi storici per ritrarre quattro generazioni di donne palestinesi audaci che mantengono viva la loro storia e la loro eredità grazie alla forza dei legami, nonostante l’esilio, l’espropriazione e il dolore.

Erothika Fon Erothica

Erothika Fon Erothica

XOXO - Kisses and hugs

di Wiola Sowa

(Polonia // 14’// 2016)
 
Musica: Jan Pilch
Produzione: Sowa Film
 
Sinossi:
“XOXO – Kisses and hugs” è un film sui confini emotivi, sia individuali che relazionali, che vogliamo perseguire. Mostrando il gioco sensuale in cui sono coinvolti i personaggi, il film racconta una storia di reciproca fascinazione, espressione corporea e provocazione. Due donne e un uomo creano uno spettacolo erotico che rivela il loro coinvolgimento e nel contempo la solitudine derivante dalla loro incapacità di creare un legame più profondo.
 
FESTIVALS:
56th Krakow Film Festival, Poland, 2016 (competition), 23rd International Film Festival Etiuda&Anima, Poland, 2016 (competition), Animafest Zagreb 2017, Croatia, 2017 (competition), 2nd Turku Animation Film Festival, Finland, 2017 (competition), Odense International Film Festival OFF17, Denmark, 2017 (competition), 24th «KROK» International Animated Film Festival, Russia, 2017 (competition), 1st ReAnima Film Festival, Norway, 2017 (competition), 3rd REX Animation Film Festival, Sweden, 2017 (competition), 11th Big Cartoon Festival, Russia, 2017
(competition), 10th Animasivo Festival of Contemporary Animation, Mexico, 2017 (competition), 14th Animateka International Animated Film Festival, Slovenia, 2017 (competition)
10th Piccolo Festival Animazione, Italy, 2017 (competition)
Animac International Animation Film Festival of Catalonia 2018, Spain, 2018 (competition)
20th Mecal Pro IS Film and Animation Festival, Spain, 2018 (competition)
GLAS Animation Festival, USA, 2018 (competition)
Northwest Animation Festival 2018, USA, 2018 (competition)
17th International Animation Festival in Japan HIROSHIMA 2018, Japan, 2018 (competition)
Alexandre Trauner Art. / Film Festival 2018, Hungary, 2018 (competition)
 

LA PERRA

di Carla Melo Gampert

(Francia/Colombia / 14’/ 2023)
 

Animazioni: Carla Melo Gampert e Andrea Muñoz Álvarez

Produzione: Evidencia Films e June Films in coproduzione con ARTE France
 
Distribuzione: Shortcuts
 
SINOSSI: A Bogotà, una ragazza-uccello lascia la casa di famiglia, la madre prevaricatrice e il cane fedele per esplorare la sua sessualità.

 

FESTIVALS: Festival de Cannes, Annecy – Festival du cinèma d’animation, SWSX , TIFF, Tricky, Women Film Festival , Monstra Festival

BABINES

di Emilie Praneuf

Belgio // 2018 // 8’30”

Disegni e Animazioni: Ychai Gassenbauer ed Emilie Praneuf 
Sound design: Sébastien Schmitz
Produzione: AJC con il sostegno della Federazione Wallonie-Bruxelles
 
Sinossi:
Un pomeriggio d’estate, una donna si accarezza da sola nel letto.
A metà tra intimità voluttuosa e trance poetica, Babines è un inno al piacere e alla sensualità.
 
 
RICONOSCIMENTI_
Premio della Giuria al Festival di Film de fesses, Parigi, 2019
Candidatura ai Magritte du Cinéma, 2019
Premio del Miglior Cortometraggio Santo Domingo Outfest, Santo Domingo
 
SELEZIONI:
Porto femme, Portogallo, 2021
Insomnia, Moscou, 2021.
Festmedallo, Medelin, Colombia, 2020.
Fem Tour Truck, 2020
Santo Domingo Outfest, Santo Domingo, Decembre 2020 PRIX DU MEILLEUR COURT-METRAGE.
kurzfilmwoche, Regensburg, Allemagne, Mars 2020
ZOOM-ZBLIZENIA, Jelenia Góra, Pologne, Février, 2020.
Court mais trash, Bruxelles, Janvier 2020.
Erotic Bizarre Art Film Festival, Alicante, Espagne, décembre 2019.
Anilogue, Budapest, nov 2019.
PRIMANIMA World film of first animation, Hongrie, oct-nov 2019.
Muestra Intermediaciones, Colombie oct 2019.
Interfilm Berlin, Allemagne novembre 2019.
ANIMEST, Bucharest international animation film festival, Roumanie oct 2019.
Instants vidéo numériques et poétiques, Marseille nov 2019.
Linoleum international contemporary animation & media art festival, Ukraine, sept 2019.
Festival Ramène ta culotte, Bruxelles, sept 2019.
Elche international independent film festival, Espagne juillet 2019.
Le court en dit long, Paris juin 2019.
Nacht schatten, Munich juin 2019.
Tabor filmfest, Croatie 2019.
Festival du film de fesses, Paris juin 2019 PRIX DU JURY.
La boca erotica, Madrid avril 2019.

Apontamentos De Curva _ Correnteza

di Flavia Regaldo

(Brasile/Portogallo – 6’24” – 2022)
 
Musica: Vanessa De Michelis
Montaggio: Flavia Regaldo
Produzione: Flavia Regaldo
 
Sinossi:
“Correnteza” esplora le tensioni del corpo e del desiderio nella sua antimateria, nei tagli ciechi delle sue linee e curve, nel non detto, nell’intimità della posa. Un’animazione sperimentale dalla forza sensoriale insolita, realizzata a mano con acquerelli per ripensare il corpo come spazio critico.
 
FESTIVALS:
 
INDIE LISBOA _ Portugal 2023,
ANIFILM _ Czech Republic 2023
ESPÁCIO QUEER_Argentina 2023
LAGO FILM FEST _ Italy 2023
ENCOUNTERS_ England 2023
QUEER PORTO_ Portugal 2023
PRIMANIMA_ Hungary 2023
QFFM-QUEER FILM FEST MUNICH _Germany 2023
FESTIVAL MIX BRASIL DE CULTURA DADIVERSIDADE _ Brazil 2023
SHORT WAVES FESTIVAL _ Poland 2023
ENTRE OLHARES _ MOSTRA DO CINEMAPORTUGUÊS_ Portugal 2023
LESGAICINEMAD _ Spain 2023
CAMINHOS DO CINEMA PORTUGUÊS _Portugal 2023
ICONA FILM FEST _ Greece 2023
TORONTO QUEER FILM FESTIVAL_Canada 2024
LEEDS QUEER FILM FESTIVAL_ UK 2024
PORN FILM FESTIVAL VIENNA_ Austria 2024
REGENSBURG FILM FESTIVAL_ Germany 2024
 

Spore visioni sparse

16 - 30 MARZO

di Yuri Ancarani

h. 19:00
Kinetta Labus, Benevento
16 marzo 2024

Ospite il regista Yuri Ancarani

di Andrea Paco Mariani e Luigi D'Alife

h. 20:30                         

Arci Benevento in collaborazione con Eskimo – Auditorium Spina Verde, Benevento

20 marzo 2024

di Bertrand Bonello

h. 20:00
Textures,  Airola (BN)               

21 marzo 2024

di Peter Marcias

h. 20:30
Abasoiré, Benevento
22 marzo 2024

Lavori selezionati

h. 20:00
Kinetta Labus, Benevento
23 marzo 2024

di Valentina Bertani

h. 18:00                            

Arci Sbig – San Bartolomeo in Galdo (BN)
Sala consiliare comunale
24 marzo 2024

di Sophie Chiarello

h. 20:00
L’Agorà, Castelpoto (BN)
Centro sociale comunale
26 marzo 2024

di Alessandro Comodin

h. 20:00
Textures,  Airola (BN)
28 marzo 2024

Cortometraggi di animazione

h. 20:00
Kinetta Labus, Benevento
29 marzo 2024

di Pasquale Napolitano

h. 18:30                            

Doxa
30 marzo 2024

Ospite il regista

Me ne vado e divento Papa

di Antonello Carbone

h. 18:00                            

Doxa
30 marzo 2024

Talk: Spazi Narrati, Spazi Vissuti

con Filippo Tantillo, Chiara Mazzarella, Maria Scalisi

h. 20:00
Doxa
30 marzo 2024

2 - 11 APRILE

di Simone Manetti

h. 20:30
Abasoiré, Benevento
2 aprile 2024

Ospite Francesco Lepore
Modera Giulia Tesauro

di Waad Al-Kateab e Edward Watts

h. 20:00
L’Agorà, Castelpoto (BN)
Centro sociale comunale
3 aprile 2024

di Valentina Bertani

h. 21:00
00 Lab, Cusano Mutri (BN)
4 aprile 2024

di M. Newman, L. Caggiano, D. Tinti, D. Bensadoun

h. 20:00
Kinetta Labus, Benevento
5 aprile 2024

di Jean Eustache

h. 19:00
Doxa
6 aprile 2024

di Francesco Patierno

h. 18:00   

Arci Sbig – San Bartolomeo in Galdo (BN)
Sala consiliare comunale
7 aprile 2024

di Erik Gandini

h. 20:00
L’Agorà, Castelpoto (BN)
Centro sociale comunale
10 aprile 2024

di Alessandro Comodin

h. 21:00
00 Lab, Cusano Mutri (BN)
11 aprile 2024

13 APRILE

di Maurizio Dell'Acqua

h. 20:00
Kinetta
13 aprile 2024

di Lorenzo Spinelli

Kinetta

13 aprile 2024

LIVE

Kinetta

13 aprile 2024

14 - 27 APRILE

di E. Ghezzi e A. Gagliardo

h. 19:00
Textures

Ospite Rosa Maietta – assistente al montaggio

14 aprile 2024

di Nazareno Nicoletti

h. 20:00                         

Textures
Ospite il regista
16 aprile 2024

di Jon Nguyen, Rick Barnes, Olivia Neergaard-Holm

h. 20:00
L’Agorà

17 aprile 2024

di E. Ghezzi e A. Gagliardo

h. 21:00
00 Lab

18 aprile2024

di M. Colombo e G. Matarrese

h. 18:00
Arci Sbig, San Bartolomeo in Galdo (BN)

20 aprile 2024

di Erik Gandini

h. 20:00
Textures

24 aprile 2024

di Giorgiomaria Cornelio

h. 20:00
Kinetta

26 aprile 2024

di Peter Greenaway

h. 20:00
Kinetta

26 aprile 2024

di Francesco Fei

h. 20:30
Arci Benevento in collaborazione con Eskimo – Auditorium Spina Verde, Benevento

27 aprile 2024

X sempre assenti

X sempre assenti

X sempre assenti

di Francesco Fei

Anno: 2023

Paese: Italia

Durata: 52'

Un film documentario che segue il gruppo rock dei Verdena nella loro vita privata e nella preparazione del tour di “Volevo Magia”, disco che segna il loro rientro sulle scene dopo sette anni di silenzio.
Un’opera unica per capacità di entrare nell’intimità dei protagonisti, all’interno delle loro famiglie, nel profondo delle vite semplici che conducono e dei luoghi isolati dove vivono, ma in grado anche di raccontare la loro vita come rock band.

Yalda

yalda band

Yalda

Lalè (voce, percussioni) e Berna (chitarra, campionatore) formano gli Yalda nel 2020a Genova. La musica è una contaminazione di percussioni industriali, ambient e dark. Lale’ canta in Farsi (un’antica lingua Persiana) e il loro live è concepito come una progressione ritmica mirata alla danza. Disperata. A dicembre 2021 esce Badam Zamini, album live pubblicato in cassetta per Taxidriverrecords. Per la stessa etichetta in estate 2022 esce Tavallodi Digar, primo album in studio della band.

 

Lalè (vocals, percussion) and Berna (guitar, sampler) form Yalda in 2020 in Genova, Italy. The music is a contamination of industrial, ambient and dark percussion. Lale ‘sings in Farsi (an ancient Persian language) and their live is conceived as a rhythmic progression aimed at dance. Desperate. In December 2021 Badam Zamini is released, a live album released on tape for Taxidriverrecords. For the same label in summer 2022 Tavallodi Digar is released, the band’s first studio album.

Il Delitto di Giarre

Il delitto di Giarre

Il delitto di Giarre

di Simone Manetti

Autori: Gino Clemente, Lorenzo Avola

Anno: 2023

Paese: Italia

Durata: 90'

Il delitto di Giarre indaga sull’omicidio di matrice omofoba di Giorgio Giammona e Toni Galatola, giovani innamorati trovati morti a Giarre, in Sicilia, il 31 ottobre 1980. Il documentario, sotto la guida del giornalista Francesco Lepore, ricostruisce parallelamente la nascita del movimento LGBTQ+ in Italia, in risposta al duplice delitto.